Per i tuoi occhi

Ondivaga procedo

tra echi di tacchi a spillo

e ansiti nel buio

celebrando

epifanica resa

in orizzontali tanghi.

Baci lenti dalla fine incerta:

ciò che resta del mio angelo carnale.bacio

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...