Bacio

Ho voglia delle tue labbra, avide e inquiete, golose e morbide su di me. Ricordo un tango su lenzuola di raso color avorio e i nostri corpi intrecciati come le nostre lingue, mentre il divenire sospendeva il suo procedere, arreso a una meraviglia che da potenza si tramutava in atto.

Mi sei entrato dentro e con me sei rimasto, scavalcando confini e coordinate.

Il primo bacio, ricordo.

E lo sovrappongo all’ultimo, in una circolarità senza fine.

labbra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...