La sostanza nell’apparenza

Oggi sono qui a parlarvi di uno scrittore che mi ha molto colpita: J. T. Tenebra. Ho conosciuto i suoi romanzi assai prima del suo aspetto e debbo riconoscere che il talento letterario ne supera il fascino, ragguardevole, come si può vedere dalla foto. TenebraLa tetralogia: “Obscure”, di cui sono reperibili i primi tre romanzi in Amazon (l’autore è indipendente per scelta) compone un’emozionante saga che vedrà molto presto la pubblicazione dell’ultimo romanzo. Va detto che le quattro opere possono essere lette anche singolarmente come autoconclusive, per quanto sia preferibile conoscere l’intera storia leggendole tutte in maniera consequenziale. Tenebra è uno scrittore sotto alias, di qui la necessità di celare il volto dietro una maschera, e il suo appeal esercita un richiamo carnale, oltre che letterario, ma bisogna riconoscere il talento narrativo di chiunque proponga originalità e stile personale: la cifra inconfondibile, l’aura dark che ne pervade il narrare, la capacità di trascinare il lettore dentro una realtà dove gli incubi non finiscono al risveglio, rendono unico un autore la cui produzione nulla ha da invidiare agli illustri e affermati blockbuster d’oltreoceano. Complimenti a J. T. Tenebra, quindi, il cui fisico scolpito nasconde un autore che non sta passando inosservato.

https://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_ss_i_1_11?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&url=search-alias%3Daps&field-keywords=j.t.tenebra&sprefix=j.t.tenebra%2Caps%2C-1&crid=2QZB0P1J8I7WB&fbclid=IwAR2dWyscEfCf09lpjm-FpXUKzRLejf-B3mPMvECtOVkiI6zk_f4aXvbkPwo

 

Annunci

Il lato B non si ferma ai glutei

Ah!!!La chirurgia plastica e quella estetica si configurano oggi come imprescindibili risorse utili a migliorare parti del corpo fino a poco tempo fa nemmeno considerate, spostando sempre più avanti un limite talmente opinabile da far rientrare nella norma ciò che susciterebbe sconcerto. Un seno più attraente, un sedere statuario dai glutei marmorei come quello delle soubrette, braccia più toniche, ginocchia e addomi liftati, labbra a canotto e volti spianati, oltre ai nasini perfetti e alle liposuzioni in diverse parti del corpo, dalle cosce agli addominali, regalano una diversa percezione di sé, grazie a un’immagine della propria persona quanto più vicina possibile all’idea di perfezione: fino a questo punto di consapevolezza sappiamo arrivare tutti. Ciò che mi lascia sgomenta è che uno degli interventi estetici più richiesti sia… lo sbiancamento dell’ano. Ora, se l’aspetto ha di sicuro un peso talvolta insostenibile in una società basata sull’apparenza, quale sarà l’importanza di riappropriarsi di un ano sbiancato? Posso comprendere che gli attori porno abbiano la necessità di apparire al meglio in ogni particolare delle zone intime, ma il resto dei pazienti, da chi sarà costituito?  Saranno così tanto disturbati dalla segreta discromia? Vorrei intervistarne qualcuno.